FACEBOOK

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
2 weeks ago

Curiosità storiche affascinantiIl 9 gennaio del 1449 Milano mise la freccia e si trovò davanti a tutti.
Dovete sapere che quando morì Filippo Maria, l'ultimo dei Visconti, non c'erano eredi legittimi da nessuna delle due mogli che aveva avuto.
A dire il vero una sua amante gli aveva dato sì due figli, ma non erano di sesso maschile e, oltretutto, solo Bianca Maria era sopravvissuta. Ma essendo femmina, e per giunta illegittima, in molti iniziarono a vantare diritti su Milano. In prima fila c'erano due importanti casati europei, che si erano imparentati, anni prima, con i Visconti:
Il ramo francese dei d'Orléans, il lato spagnolo dei d'Aragona. Oltre a questa aristocrazia europea c'erano dei nobili italiani che avevano intrecciato il proprio albero genealogico con quello dei Duchi Milanesi: i Savoia.
A complicare ulteriormente le cose c'era anche il fatto che Bianca Maria si era sposata con Francesco Sforza, capitano di ventura dell'esercito dei Visconti.
Alla morte di Filippo Maria ci fu quindi un vuoto di potere che durò tre anni durante i quali a Milano ci fu un coraggioso esperimento: l'Aurea Repubblica Milanese.
Ognuno dei sei sestieri di Milano eleggeva 150 rappresentanti al Gran Consiglio dei Novecento i quali a loro volta indicavano 24 nobili e giuristi chiamati "Difensori della Libertà".
Questo primo esperimento di Repubblica Milanese doveva difendersi dalle varie nobiltà, che pretendevano il trono, e dalle mire degli eserciti confinanti, primo su tutti quello Veneziano.
Il continuo stato di guerra provocò una crisi economica che portò ad una recessione dei vari commerci: i pochi risparmi venivano custoditi in casa alimentando un circolo vizioso.
Le casse della Repubblica erano sempre più malmesse e un banchiere milanese, Cristoforo Taverna, ebbe per primo nella storia una idea innovativa; ovviamente il 9 gennaio 1449.
Quel giorni in Piazza Sant'Ambrogio si tenne la prima "Lotteria" della storia con lo scopo di finanziare le casse pubbliche.
E ancora una volta Milano indicò la strada che poi altri iniziarono a percorrere:
Nel giro di una secolo questa "invenzione" milanese si diffuse prima nelle Fiandre, poi in Francia , Inghilterra fino ad arrivare in tutta Europa.
E Bianca Maria?
Il 25 marzo tornò a Milano con suo marito Francesco Sforza accompagnati dall'esercito sforzesco con le armature da parata. A Porta Ticinese li attendeva un carro trionfale con un drappo d'oro, preparato in loro onore dai principali esponenti della nobiltà milanese. Francesco però, proseguendo verso il Duomo, rifiutò dicendo di non essere un re.
Nella cattedrale, con un tradizione abito bianco, fu insignito della dignità ducale e ricevette lo scettro, la spada, lo stendardo, il sigillo e le chiavi della città.
Il Ducato dei Visconti era diventato il Ducato degli Sforza.

#CanottieriSanCristoforo
#LaMiaPalestraÈdifferente
#Talanoa
#PilloleCuriose
... See MoreSee Less

Curiosità storiche affascinanti
Carica altri post

Benvenuti a MuseoMilano

Benvenuti a MuseoMilano, il luogo virtuale dove sorge il museo della nostra città. Non occupa spazio, non toglie la vista delle montagne, ma vi si trova quanto costituisce l'anima di Milano. Con piani, stanze, capolavori e luoghi di approfondimento. Il tutto virtuale e, proprio per questo accessibile da tutto il mondo, utile anche ai milanesi di tutte le età che desiderano conoscere la storia della loro città.

“IllusiOcean”, l’università di Milano Bicocca porta il mare a Milano

di Beatrice Morelli Dal 15 ottobre al 31 gennaio 2022, l’Università di Milano-Bicocca ospita “IllusiOcean”, la mostra ideata e coordinata da Paolo Galli, docente di...

LA STORIA

Leggi l'introduzione o clicca sui periodi storici per scoprire la storia di Milano

I MUSEI

Le opere

Lo sposalizio della Vergine – Raffaello Sanzio

Datato 1504 e conservato alla Pinacoteca di Brera, questo dipinto su tavola è firmato "Raphael Urbinas”. Lo Sposalizio della Vergine segna senza ombra di...

Forme uniche della continuità nello spazio – Umberto Boccioni

Forme uniche della continuità nello spazio è una celebre scultura dell’artista Umberto Boccioni, conservata nel Museo del Novecento di Milano. L’opera, completata nel 1913, rappresenta...

Ritratto di musico – Leonardo da Vinci

Unico dipinto su tavola di Leonardo rimasto a Milano, il Ritratto di musico è databile al 1485 circa e conservato nella Pinacoteca Ambrosiana. Tradizionalmente...

Cristo Morto – Andrea Mantegna

Considerata uno dei vertici della produzione di Andrea Mantegna, Il Cristo morto, noto anche come Lamento sul Cristo morto o Cristo morto e tre dolenti, è databile con...